mercoledì 21 febbraio 2018

Acchiappasogni: storie e leggende

Ciao a tutti ...

Sono sicura che vi sarà capitato anche a voi di camminare tra le bancarelle di qualche mercatino e restare affascinati dai sinuosi movimenti di un acchiappasogni, domandandovi cosa fosse, a cosa servisse e quale storia avesse quell'oggetto così misterioso.

Acchiappasogni o chiamato anche dreamcatcher, è quella sorte di "scacciapensieri" utilizzato dalle tribù indiane d'america come strumento di medicina sciamanica; simbolo di protezione e portafortuna.
L'origine è riconducibile al senso di protezione che questo manufatto esercita su chi dorme: gli incubi restano impigliati e catturati nella rete scomparendo all'alba, mentre i sogni felici scivolano al centro fino alle piume riempiendo il sognatore di buona energia.
Dalla cultura pan-indigena si è più diffuso come elemento decorativo.
Nelle tribù indiane il simbolo dell'acchiappasogni era particolarmente legato ai bambini. Ancora oggi, quando nasce un bambino, c'è l'usanza di mettere sulla culla l'acchiappasogni che viene conservato per tutta la vita come oggetto sacro, portatore di forza e saggezza.
La perfetta location per sistemare il vostro acchiappasogni è proprio la camera da letto oppure attaccato alla finestra. 
Oggi L'acchiappasogni è molto utilizzato come decorazioni da parete.

Io ho realizzato gli acchiappasogni inserendo al centro un pizzo rotondo lavorato a uncinetto e la struttura intorno l'ho realizzata con dei bastoncini di legno di mare, raccolti nelle mie passeggiate sulla spiaggia.














Io mentre raccolgo i legni...





Potrete trovare i miei acchiappasogni ( quì ) nel mio shop, con l'acquisto riceverai in omaggio questo ciondolo realizzato da me con un vetro di mare, così potrai indossare un pezzo d' ITALIA...










Fatemi sapere se vi piacciono e soprattutto fate le vostre critiche in modo che le mie creazioni siano migliori...

Un bacione e alla prossima ...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...